Campo Base

Home…………Contatti………..Eventi………..Newsletter…………Blog

VISITA AL MUSEO EGIZIO DI TORINO E AL MUSEO DI ARTE ORIENTALE
\\

Programma di viaggio:

3 MARZO
Partenza da Roma Fiumicino con volo Alitalia alle ore 09.15. Arrivo a Torino alle 10.20. Trasferimento libero in hotel. Nel pomeriggio visita del Museo di Arte Orientale. Rientro in hotel e pernottamento.
4 MARZO
Prima colazione in hotel. Visita del Museo Egizio. Nel pomeriggio trasferimento libero in aeroporto e partenza per Roma alle ore 17.20. Arrivo a Fiumicino dopo circa 1 ora di volo.
Quota di partecipazione in camera doppia: € 240,00 ( minimo 16 persone)
Supplemento camera singola: € 35,00
La quota comprende:
- volo Alitalia Roma/Torino/Roma
- 1 pernottamento con 1 colazione presso l'hotel Roma e Rocca Cavour di 4 stelle
- ingresso al Museo Egizio
- Archeologo accompagnatore Prof. Giuseppe Fort
La quota non comprende:
- trasferimenti
- pranzi
- ingressi MOA

Per il pagamento della quota fare un bonifico di € 240,00 in doppia e € 275 in singola al seguente indirizzo:
Campo Base APS c/o BCC di Roma Ag.4
IBAN: IT 85 C 08327 03204 000000011780
Una volta effettuato il bonifico vi preghiamo di darcene comunicazione o via e-mail a campobaserm@gmail.com o telefonicamente al n. 0688521795 o cell. 3401985033\


Il Museo
Il Museo Egizio di Torino è, come quello del Cairo, dedicato esclusivamente all’arte e alla cultura dell’Egitto antico. Molti studiosi di fama internazionale, a partire dal decifratore dei geroglifici egizi, Jean-François Champollion, che giunse a Torino nel 1824, si dedicano da allora allo studio delle sue collezioni, confermando così quanto scrisse Champollion: «La strada per Menfi e Tebe passa da Torino».

Il Museo Egizio (propriamente Museo delle Antichità Egizie) è costituito da un insieme di collezioni che si sono sovrapposte nel tempo, alle quali si devono aggiungere i ritrovamenti effettuati a seguito degli scavi condotti in Egitto dalla Missione Archeologica Italiana tra il 1900 e il 1935. In quell’epoca vigeva il criterio secondo cui i reperti archeologici erano ripartiti fra l’Egitto e le missioni archeologiche. Il criterio attuale prevede che i reperti rimangano all’Egitto.

Il MAO - Museo di Arte Orientale apre a Torino in un contesto particolarmente favorevole. In questi anni, infatti, anche nel panorama cittadino è emersa la necessità di creare strumenti adeguati per la conoscenza e la comprensione di mondi lontani.

Un museo capace di proporre le creazioni artistiche di diverse culture non soltanto adempie alla propria vocazione di luogo di conservazione ed esposizione, ma soprattutto induce il visitatore ad ampliare il proprio orizzonte.
Su questi presupposti è nata l’idea di creare a Torino un Museo d’Arte Orientale, con la ridefinizione, il rinnovamento e l’ampliamento della Sezione Orientale del Museo Civico d’Arte Antica.

**

Ultima modifica: 2012/02/29 18:13